Trend: Dip Dye (sì o no?)

Dip dye? Si tratta, probabilmente ed  inaspettatamente, della tendenza per capelli più divertente in circolazione; è giovane e allegra ma, in tutta onestà, non avrei mai scommesso sulla sua longevità.
Celebrità, cantanti (ad esempio Katy Perry o la sorridente Nicki Minaj), blogger e vlogger hanno o stanno “adottando” questo look; ormai sono infinite le foto ispiratrici e, grazie alla bella stagione, la moda del dip dye si ritrova sempre sotto i riflettori.
Spiegato brevemente: i capelli vengono tinti da metà lunghezza fino alle punte ma, a differenza dell’effetto ombre, le ciocche possono diventare di qualsiasi colore, pastello o vibrante.
Tutte le tonalità dell’arcobaleno sono concesse!

dipdye!

Era il non lontano 2011, quando mi sono innamorata di questa tendenza e ho iniziato a parlarne (a casa si saranno ormai stufati).
Ebbene sì, signorina Conrad, è tutta colpa sua  e dei suoi adorabili capelli, sui quali tutti i colori sembrano trovare una giusta dimora.
Ora che il dip dye è stato brevemente spiegato, come possiamo ricrearlo?
Siamo davvero fortunate, perché possiamo decidere per quanto tempo foggiare questo look e a quale prezzo. Tutto dipende da noi e dai nostri gusti, possiamo scegliere tra un dip dye permanente, semi-permanente, temporaneo o da “una sola serata di follia”.

laurenconrad-hair

Se scegliamo di colorare i capelli permanentemente, bisognerà schiarire le punte e, in seguito, tingere i capelli della o delle tonalità preferite per creare un  effetto sfumato molto piacevole. Tutto quello che occorre, tra prodotti ed utensili, si può acquistare in qualsiasi profumeria  e il colore ottenuto durerà mesi.
Come ho illustrato nel mio primo post sulla colorazione permanente in casa, ci sono alcune indicazioni elementari da seguire prima e durante la tintura: bisogna testare  il colorante, su una ristretta zona di pelle 48 ore prima della tintura, per scongiurare il rischio di allergie ed eseguire la colorazione in un camera ben ventilata, soprattutto se si soffre di leggeri problemi respiratori.
Ho notato che, usando uno shampoo e un balsamo per capelli tinti o trattati, il colore rimane effettivamente vivido più a lungo; investire in un linea per capelli specifica è un’idea saggia.
Delle istruzioni passo passo sul dip dye con tintura permanente si trovano su The Beauty Department, a casa di Lauren o dove è nata la mia sanissima ossessione.

7316240162_f27c478674_opicture by Khadija Dawn Carryl via Flickr

Esistono anche shampoo e balsami in grado di colorare i capelli e “rinfrescarne” la tonalità, per un tempo più breve rispetto alle tinte tradizionali.
Per una porzione di capelli così ristretta, il prodotto migliore è in crema e nulla batte per prezzo, qualità e gamma di colori il famoso Manic Panic. Sono sicura che questo nome non vi è del tutto nuovo, vi suona familiare?
E’ un colorante semi-permanente cruelty free, disponibile in un varietà pazza di sfumature altrettanto pazze; può essere applicato su capelli precedentemente schiariti o non trattati e il colore dura più di un mese.
Diamo un’occhiata alle creatrici di Manic Panic che mostrano come colorare i capelli in casa in tutta sicurezza e svelano tutto quello che dobbiamo sapere sul prodotto.

atomic_turquoise

Se vogliamo provare almeno una volta questa tendenza senza sentirci in colpa, la colorazione temporanea fa al caso nostro. No, non sto pensando al colore spray, che ho usato e ho trovato troppo disidratante e poco facile da controllare, nè al Colour Bug… questo è qualcosa che tutti possono permettersi: gli hair chalk.
Sembrano dei normali gessetti per colorare, ma sono adatti ai capelli e si lavano via facilmente con lo shampoo. Potrebbero far apparire i capelli più secchi, ma sono economici e facili da usare.

hairchalks-Hair chalks – Born Pretty Store
sconto dl 10% con il coupn V10K31

Fortunatamente, ci sono tante altre opzioni a nostra scelta: gel per tingere, modellare e aggiungere un tocco di luce in più, pigmenti compatti,  mascara colorati e stick…

dipdyet 1 –2 – 3 – 4 (Deborah-Debby) – 5 – 6

No, davvero, c’è qualcuna che non avrà tempo di lavare i capelli prima del prossimo impegno importante o ha paura di macchie e pasticci?
L’ultima opportunità è un dip dye istantaneo grazie alle extention per capelli con clip…

extentionsLeft – Right

altre idee? Non saprei proprio come aiutarvi, mi dispiace!
Cosa ne pensate di questa eccentrica tendenza per capelli?
La provereste e quale colore scegliereste?

Valens

 

Trend: Dip Dye (sì o no?)ultima modifica: 2014-08-24T00:03:37+02:00da valens871
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Chiome fluenti, Sì o no?, Ultime tendenze e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *