Creativi sotto i riflettori: Transparent Sculptural Jewelry e i viaggi nel tempo di Marta Roura Castellò

Marta Roura Castellò ci ha accompagnato attraverso il Mediterraneo antico, le sue popolazioni e i loro “tesori” di arte e di oreficeria con le sue linee di gioielli Transparent Sculptural Jewelry. Per conoscere meglio la designer,  l’architetto e soprattutto la donna, ho intervistato Marta davanti ad una taza de chocolate caliente y churros. Andiamo in Spagna…

6f2792b494c339de5470eee04ed92b3e

Come e quando è nato Transparent Sculptural Jewelry?

Ho iniziato a disegnare la mia prima linea di gioielli nel 2004, mentre aspettavo la mia piccola; inizialmente per me, dato che non trovavo dei gioielli che mi piacessero davvero.
Il mio marchio è nato realmente nel 2012 quando, dopo aver fatto un passo avanti e studiato le tecniche di oreficeria antica, ho creato le miei prime collezioni. Al momento, i miei lavori si possono trovare su Pinterest, Instagram e Facebook e sto mettendo a punto il negozio online di Transparent Sculptural Jewelry che aprirà nel 2017.

Ci puoi raccontare qualcosa in più del tuo background? Da dove vieni?

Mi chiamo Marta Roura Castelló e sono un architetto, interior designer e artista vetraio contemporaneo; sono nata a Valencia e vivo a Barcellona da 25 anni. Disegno e creo mobili, vetrate, tessuti e wall art per i miei progetti di architettura, mostre e design d’interni. Nel corso degli ultimi anni, ho anche iniziato a progettare e realizzare gioielli, un’attività che mi permette di collegare diverse passioni: l’archeologia, i gioielli antichi, la scultura e l’amore per le pietre preziose e la natura.
Le mie collezioni di gioielli sono state in mostra e possono essere acquistate in alcune gallerie d’arte, così come negozi specializzati e gioiellerie. Questa collezione sarà in mostra nella stagione autunno/inverno al BCM Art Gallery di Barcellona e durante alcuni eventi pop-up.
Mi piace incontrare di persona i miei clienti e rispondere alle loro domande sulle collezioni e design. Adoro anche consigliare i pezzi che si addicono di più ad ognuno di loro, a seconda della forma del viso, gli occhi, il colore di capelli e la carnagione, il peso, la silhouette e lo stile personale.

Quando hai incontrato la passione per le creazioni?

Ho sempre amato creare, fin da quando ero una bambina! Ho sempre disegnato e dipinto.
C’è stato un momento in cui ho sentito il bisogno di superare i limiti della pittura e ho provato il desiderio di lavorare con la luce che passa attraverso gli oggetti. Proprio così ho studiato e creato con il vetro, che non è molto diverso dal lavorare con gemme e metalli, con strumenti di testurizzazione e lucidatura e la saldatura.
Da giovane ho viaggiato e vissuto in diversi paesi d’Europa, America e Africa per studiare e lavorare. Quelle esperienze hanno avuto una grande influenza su di me e mi hanno permesso di apprezzare il valore delle diverse culture e le loro espressioni di arte uniche; di percepire e capire come le grandi civiltà abbiano raggiunto i loro più grandi successi sia su larga scala, in architettura e ingegneria, sia su quella piccola, ovvero la gioielleria.
Durante i miei viaggi visito sempre siti archeologici e musei; credo che quelle passioni hanno avuto sicuramente un grande impatto su di me nel modo di rivisitarle e trasferirle nelle mie creazioni in modo personale, specialmente nelle mie collezioni ispirate dalle antiche culture mediterranee come quella minoica, greca, romana, fenicia e iberica… ma anche da molte altre culture che ammiro e che sto studiando.

beb1c0dec65fbd01b85247990ddc1c1a 178a09bca5b997b7bb721bb588481877

2e8764a327af33df3ad8f6dabd32b09b

Qual è il tuo obiettivo?

Il mio obiettivo, come brand, è quello di aumentare la rete di punti vendita e le gallerie con cui lavoro anche in altri paesi; aumentare la mia visibilità sui social media, le riviste, ecc … e collaborare con blogger di moda e modelli interessati al mio marchio e ai miei pezzi di design.
Il mio obiettivo creativo è quello di continuare la progettazione e il lancio di nuove collezioni molto particolari e autentiche con pietre e materiali più preziosi, ma mantenendo un prezzo accessibile, in modo che tutti quelli che li amano possano acquistare uno dei miei pezzi.

Come immagini la tua “cliente tipo”?

La mia cliente è una donna speciale, con una forte personalità, che sa esattamente quello che vuole, così come sapersi vestire sia in modo chic & casual, sia in modo sofisticato ed elegante a seconda dell’occasione. Uno spirito romantico, una donna sensuale che nutre un amore per la gioielleria moderna, ma che ha anche una passione per le culture antiche.
Un’anima libera e bohèmien, una donna curiosa che ama viaggiare in terre lontane e conoscere luoghi e popoli esotici.
Una donna sensibile, che rispetta e trascorre il suo tempo circondata dalla bellezza della natura.
Una cliente etica che preferisce comprare di meno e sceglie cose con le quali sente un legame emotivo e che la fanno sentire felice, indipendentemente dalle tendenze del momento.
Una donna con una femminilità marcata che sa che i gioielli, da quanto l’uomo ha iniziato in tempi remoti ad adornare il proprio corpo, sono sempre stati una diretta espressione della persona e del suo essere: un amuleto, una protezione, una connessione con la materia di cui è fatto: pietre, oro; un collegamento con le divinità, un legame con Madre Natura. Una donna che sa che il vero lusso è esclusività: significa sentire di indossare un gioiello speciale creato e realizzato a mano, con amore, da artigiani esperti solo per lei e che non vedrà nessun altra indossarlo.

Cosa ti ispira di più?

Mi ispirano tantissime cose che mi piacciono, così tante che le mescolo tutte insieme come un cocktail. Le mie più grandi fonti d’ispirazione sono:
l’oreficeria antica che ha ispirato collezioni quali Akrotiri, Perla Nova, Gold, Fenicia e Fata Morgana
La Natura, la flora e la vita acquatica che hanno ispirato Antic Trèsor, Forest e Aqua
La bellezza delle pietre e delle materie naturali, gemme e metalli, cristalli allo stato grezzo, tessuti…  mi ispirano i loro colori, le texture, la traslucidità e l’opacità; proporzioni, sfaccettature, lucentezza. Tutto ciò che è in loro e che li caratterizza mi sussurra e mi porta a combinarli in un modo o in un altro.
Questi elementi della natura hanno ispirato le collezioni Pietra Única, Crystals e Río Turquesa
Mi piace illustrare, attraverso le mie pagine Instagram e Facebook, brevi storie che riflettono l’ispirazione delle mie collezioni.
Solitamente combino le mie creazioni anche con degli abiti scelti tra quelli dei miei stilisti e designer preferiti e con immagini che rendano i miei pezzi più comprensibili e permettano alle miei clienti di vedere come poterli indossare e abbinare con facilità. Si tratta di un bel po’ di lavoro, ma sto avendo un riscontro sorprendente, vedo che la gente apprezza e si lascia ispirare da quei collage.

e5980cfea28ef83f08e5eb26b86b10d6

b5ff9886c9c1ca53e53ae113da7bd0da

048a280a68d2fd48f168356bce423552

Hai un posto che ti ispira di più, dove realizzi o disegni le tue creazioni?

Non ho un posto che mi ispira in particolare, infatti ho lavorato alle mie collezioni di gioielli in diversi studi e atelier. Una parte del processo creativo è anche svolto su misura da artigiani qualificati che eseguono la fusione a cera persa e l’incastonatura delle varie pietre.
Il processo creativo è come la costruzione di una piramide. Consiste nell’essere caparbio nell’impilare diversi pezzi ogni giorno, finché non raggiungi l’apice e, proprio quando posizioni l’ultimo pezzo, tutto cade e si sbriciola al suolo. Quel momento è una cascata d’idee.
Il mio processo di progettazione è molto intuitivo, sperimentale e senza bozzetti.
Dal momento che tutto il resto di ciò che progetto e creo è disegnato e pianificato in anticipo, quando realizzo i miei pezzi, tutto il divertimento sta nel lavorare in grande libertà, non sapendo dove finirà questo processo. Quando ho finito, noto che i pezzi hanno una connessione tra di loro e mi ricordano un’atmosfera o una certa cultura in particolare. Allora, in quel momento, una nuova collezione si può dire nata!

Hai un progetto per il prossimo futuro?

Sì, proprio in questo momento sto lavorando a due nuove collezioni per la stagione autunno/inverno 2016/17, dove cerco di catturare lo spirito dell’antica Grecia orientale e la grandezza della misteriosa Cina imperiale, con pietre sardoniche selezionate con cura e giada intagliata a mano. Saranno disponibili durante alcuni eventi pop-up questo inverno.
Il mio obiettivo è quello di offrire ai miei clienti dei gioielli artigianali esclusivi, che non sono solo capaci di esaltare ed elevare i loro outfit e bellezza ma, Valentina, con le tue parole poetiche diano “un modo emozionale di vivere la storia al presente e sognare ad occhi aperti di terre affascinanti e un tempo passato”…

170eadd0020629f429ffe1d914fa37f3 0811f7327105b381087a1d2e059f3eb3

Mi immagino Marta: l’eleganza, la delicatezza, la cultura aperta e vasta, quelle caratteristiche che contraddistinguono  le sue creazioni, le vedo riflesse in lei, unite da una curiosità innata.
I gioielli Transparent Sculptural Jewelry sono vibranti e preziosi per il messaggio e il carattere unico come le venature delle pietre usate.
Mi immagino Marta da piccola, doveva essere una bambina altrettanto unica, che sognava ad occhi aperti e con i pastelli pronti a correre su un foglio di carta.

e03b421cf5326dc76f6e46b59be4bcd3

image1

Aspettando di intraprendere un nuovo viaggio, questa volta verso Est, con Dragón y Fénix ed Ephesos, continuo a sognare sfogliando la bacheca interattiva Transparent Sculptural Jewelry e i collage di Marta.
banner-eng

Valentina Chirico aka Valens

Creativi sotto i riflettori: Transparent Sculptural Jewelry e i viaggi nel tempo di Marta Roura Castellòultima modifica: 2016-11-17T23:30:59+00:00da valens871
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Indie: creativi indipendenti, L'archeologia incontra la moda, Moda e accessori e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Creativi sotto i riflettori: Transparent Sculptural Jewelry e i viaggi nel tempo di Marta Roura Castellò

  1. Bellissimo Valentina, grazie mille!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *