Un giorno di shopping pigro: il “bazar”

Dopo essere entrata nel tunnel di Coursera, ho totalmente dimenticato che c’è un mondo là fuori; così io e mia sorella ci siamo ripromesse per settimane e settimane di uscire, andare a mangiare il gelato dal gusto più strano che potessimo trovare e fare qualche acquisto. Avevamo programmato un pomeriggio in giro per  negozi, tanto più che avevo bisogno di una giacca leggera. Come è andata a finire? Niente giacca!
Siamo entrate nel solito negozietto-bazar e abbiamo comprato “cose”, alcune delle quali non ne avevamo nemmeno bisogno.
 

stuff4.jpg

Volevo comprare un piccolo pennello a ventaglio per la nail art e alla fine ho comprato questo:un kit con 6 strumenti per la decorazione delle unghie (3 €), con 5 pennelli e uno strano dotting tool;  dello smalto adesivo decorato (1,50 €) e un flacone di glitter argentati a forma di stelle.
Non ricordo quanto sia costo, ho preso il contenitore più pieno nella sezione per le unghie, ma non c’era un’etichetta ed ero un pò scettica su questi glitter.
Fortunatamente, la mia compagna di blog Nail Luxxe mi ha assicurato che usando un top coat o della colla si attaccheranno e, ripensandoci bene, ho proprio quello che mi serve: colla!
Aspetto che le unghie ricrescano per creare la prima manicure, perché ho già qualche idea.

stuff2.jpg
Il mio bottino: kit per la nail art, smalto adesivo
(ho scelto questo perché  i fiori mi ricordavano
i sakura-fiori di ciliegio ma questi hanno solo 4 petali) e
glitter 

Mia sorella ha acquistato delle salviette con aloe vera che attirano l’attenzione soprattutto per la confezione kawaii (1,50 €), un borsellino in silicone (2 €) e un astuccio solido per gli occhiali da sole (3 €).
 

stuff1.jpgIl bottino di mia sorella

Abbiamo acquistato anche altre cose che non centrano assolutamente niente con questo blog come una corda per saltare. Sembra un giocattolo e, per la gioia dei miei vicini di casa, usarlo potrebbe essere un buon allenamento.
Ha anche un contatore che si azzera con un semplice bottone, è molto rudimentale ma funziona. Chiudo questo “haul” non molto alla moda e affatto fico con il pensiero che la sorella ha preso per me con testuali parole “Ho pensato a te!”…
 

stuff3.jpg
Cose a caso

shangai. Non so perché io possa far pensare a questo gioco vetusto ma adoro i piccoli pensieri di A.
Sono ritornata nel tunnel, quando ne riuscirò?8789950.5.jpg

Valens

Un giorno di shopping pigro: il “bazar”ultima modifica: 2013-06-15T22:31:00+02:00da valens871
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Random e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *