Creativi sotto i riflettori: KAMIDO, la strada di carta di Martina Sacchini tra origami e accessori molto personali

Mi sono imbattuta in Martina casualmente su Facebook, in un giorno di regolare noia, saltando da una pagina di accessori handmade italiani all’altra.
Mi sono fermata a “casa sua”, da KAMIDO, per la meraviglia e la familiarità che ho sentito.
Il nome è giapponese, ecco da dove proveniva quella piacevole sensazione di casa e infanzia!
Su quella pagina sono stata accolta da tante foto di origami colorati, collane briose e spille buffe. Sono rimasta lì per un po’, poi ho incontrato nuovamente Martina in rete e siamo diventate compagne di blogging.

Non potevo lasciarla senza chiedere un’intervista, così ho avuto il piacere di conoscere l’artigiana KAMIDO e la ragazza Martina molto meglio.
Prendete una matcha con noi, ve la presento…

braccialetto-nascita-polyshrink-personalizzabile-KAMIDO-handmade-bracelet-celebrative-

Come e quando è nato Kamido?
Non so dire con precisione quando è nato KAMIDO perché in fondo è un progetto che mi appartiene da sempre. Fin da piccola è cresciuta in me questa mia vena “artistica”.
Il battesimo ufficiale c’è stato nell’agosto del 2015, ma già da qualche mese avevo iniziato a dedicare gran parte del mio tempo al lavoro della carta. Tutto è partito proprio dalla carta, come può suggerire il mio nome.
Ho scelto di chiamarmi KAMIDO per l’unione di due parole giapponesi, kami: carta e do: via, un sentiero che sta ad indicare un percorso tanto fisico quanto interiore.
Quando questa avventura è partita non avevo in mente una chiara idea di quello che avrei fatto né di dove mi avrebbe portata. È nato tutto un po’ per gioco, per provare a vedere se ciò che realizzavo a tempo perso poteva effettivamente piacere anche ad altri.
Sono stata fortunata perché sulla mia strada ho incontrato una vera amica che mi ha preso sotto la sua ala protettrice, con la quale collaboro in diversi progetti e al quale non dirò mai abbastanza grazie per consigliarmi e ascoltarmi sempre.

Ci puoi raccontare qualcosa in più del tuo background? Da dove vieni?
Sono nata e cresciuta a Roma, lo scorso anno mi sono laureata in lingue e culture orientali e nello specifico in lingua giapponese, dopo di che ho preso l’abilitazione per insegnare italiano a stranieri. In tutti gli anni di studio ho sempre cercato di ritagliare per me dei momenti di creatività per liberare la mente da altri pensieri e concentrarmi in qualcosa di puramente bello. La conoscenza della cultura giapponese mi ha avvicinata al mondo degli origami, piccole opere d’arte così delicate ed effimere che prendono forma da un semplice foglio di carta. Bisogna avere cura per realizzarli e altrettanta cura per mantenerli nel tempo, come ogni cosa che abbia un vero valore.

Qual è il tuo obiettivo?
L’obiettivo attuale è cercare di crescere in quello che sto facendo, mantenendo sempre ben chiaro cosa conta davvero nella vita. Mi spaventa pensare a quello che potrà essere il futuro, perciò per adesso mi dedico a portare avanti i diversi progetti che bollono in pentola dando sempre del mio meglio. Per tutte le cose belle che mi stanno capitando devo ringraziare molte persone, da quelle più vicine a quelle più lontane, ma solo fisicamente, perché mi stanno supportando e sono i primi a credere in me e nelle mie capacità.

collana-fiori-nero-handmade-fatto-a-mano-KAMIDO-wooden-necklace segnalibro-origami-gatto-KAMIDO-handmade-fatto-a-mano

 girandole-carta-origami-fatto-a-mano-KAMIDO-handmade

polyshrink-anelli-fatto-a-mano-KAMIDO-handmade-rings_mini

Come immagini la tua “cliente tipo”?
La mia cliente tipo la immagino come una giovane donna che sa apprezzare il bello della vita, con un gusto raffinato e con cui condividere “sprazzi di creatività”. Mi rivolgo anche a tutte quelle mamme che magari non hanno molto tempo libero ma non rinunciano al buon gusto negli accessori o nelle decorazioni per le proprie case e feste.

Cosa ti ispira di più?
Trovo ispirazione da tutto ciò che vedo ogni giorno, sono le piccole cose che mi colpiscono e mi fanno accendere la lampadina in testa. Tutto comincia in modo naturale, dico sempre che ci sono dei giorni in cui sono “ispirata” e mi sento in grado di fare tutto.
Quasi sempre le giornate buone sono accompagnate da un bel sole, che fortunatamente a Roma non manca quasi mai.

Hai un posto che ti ispira di più, dove realizzi o disegni le tue creazioni?
Tutto ciò che realizzo lo creo sul tavolone di legno del mio salotto, affiancato dal divano di pelle che mi osserva mentre sono a lavoro e che rimane il luogo più sicuro dove lascio andare la mia fantasia.

Hai un progetto per il prossimo futuro?
Per il prossimo futuro ho intenzione di proseguire questa mia esperienza da “creativa” e tutte le collaborazione strette finora. Ingrandire il mio shop di spille, collane e oggetti di home decor, studiare e diventare sempre più brava nella realizzazione di grafiche e disegni digitali.
Ma soprattutto continuare a scrivere e  girare video tutorial di progetti  DIY insieme a un gruppo che sto scoprendo essere bellissime persone oltre che favolosi artisti.

spilla-logo-personalizzato-fabulousity-fatto-a-mano-KAMIDO-polyshrink-handmade-brooch

spilla-polyshrin-fatto-a-mano-KAMIDO-handmade-polyshrink-pirate-brooch-_mini

Le sue mani fatate e delicate creano piccole meraviglie che mettono il sorriso, siano biglietti d’auguri a forma, non a caso, di kokeshi,  che collane colorate di legno o pasta polimerica.
Nelle sue creazioni sento il tocco del Sol Levante e non si tratta solo della tecnica delle pieghe.
In KAMIDO mi immagino catapultata in un ordinato liceo giapponese, mentre scarabocchio su un foglio di carta, la mia compagna di banco me lo “ruba” gentilmente e da questa idea butta per caso nasce qualcosa di meraviglioso. Martina trasforma davvero i sogni in realtà da indossare.
Tutte le creazioni di Martina – KAMIDO sono esposte nel Facebook e Instagram insieme ad una miriade di idee fai da te e istantanee delle sue giornate solari.banner-eng
Arigatou Gozaimasu!

 

Valentina Chirico aka Valens

 

 

Creativi sotto i riflettori: KAMIDO, la strada di carta di Martina Sacchini tra origami e accessori molto personaliultima modifica: 2016-10-15T18:36:03+00:00da valens871
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Design e gadget, Indie: creativi indipendenti, Moda e accessori e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*