Trend: Feather hair extension (si o no?)

Oggi vi parlerò di una moda che ha appassionato molti vip e che vedete molto spesso in giro per il web: le feather hair extensions. Sicuramente avrete visto Miley Cyrus, Jennifer Love Hewitt, Hilary Duff o Kesha indossare queste piume colorate.
 


Anche gli uomini si sono lasciati affascinare dalle piume-estensioni, come il cantante Steven Tyler. No, aspetta. Lui è proprio l’unico uomo che io abbia mai visto in queste condizioni! 😀
 

 

Questa moda consiste nell’aggiungere ai propri capelli delle estensioni fatte di piume, sì da creare una capigliatura un pò “bohemien”. Semplici da usare, queste extension possono rimanere per mesi attaccati ai capelli naturali, grazie a perline cilindriche rivestite di silicone, e possono essere lavate e arricciate con le proprie ciocche senza sciuparle.
Ci sono piume per tutti i gusti, piccole o lunghe e sinuose, in colorazioni neon, per creare effetti sbalorditivi, o in tonalità calde e più naturali.
La facilità di mantenimento mi ha incuriosita e mi sono domandata di che origine fossero delle piume che non si rovinano con lo shampoo e con il calore. Domanda, forse, stupida e dalla risposta ovvia: le extension sono di vere piume di gallo, purtroppo.
La moda sembra partire da Wendy Nichols, che lavora nel suo studio di Soho e che si è ispirata allo stile dei nativi americani. Le extension adoperate da Wendy Nichols provengono da una piccola fattoria dove gli animali vengono allevati in modo etico, senza maltrattamenti. Queste extension di piume, però, si trovano ovunque e sono vendute largamente sul web in siti specializzati, su Ebay ed addirittura sulla mia amata Etsy.
Se le piume per hairstyling si trovano ovunque, proverranno da ogni parte del globo, quindi, non sapremmo mai come sono state acquisite.
Non mi scandalizza tanto l’uso delle piume, dal momento che molte popolazioni antiche e moderne hanno utilizzato ed usano ancora piume per abbellirsi e visto che ora si sa, grazie ad uno studio dell’Università di Ferrara*, che anche i Neanderthal hanno adoperato le piume come ornamenti. Ciò che non digerisco di questa faccenda è lo sfruttamento e la crudeltà del commercio per una moda passeggera.
Se condividete il mio pensiero, ma fremete dalla voglia di indossare una leggera piuma tra i capelli, sarete felici all’idea di feather extension non naturali.
Assomigliano alle originali, ma sono di PET, si applicano allo stesso modo e si possono lavare e rendere ondulati come le piume vere. Questo è un modo facile ed economico per essere al passo con i nuovi trend, con buona pace dei nostri amici pennuti!
Voi cosa ne pensate delle feather extension? Condividete il mio parere o seguite ciecamente le mode? 
 


Today I will talk about a trend that has enthralled many celebrities and you’ll see very often around the web: the feather hair extensions. I’m sure you’ve seen Miley Cyrus, Jennifer Love Hewitt, Hilary Duff or Kesha wearing these colored feathers. Even men have let themselves be fascinated by these feather-extensions, as the lead singer Steven Tyler. No, wait. He is the first man I’ve ever seen in these conditions! 😀
This fashion consists in adding an extension made of feathers to the hair, and so creating a “bohemien” hair style. Simple to use, these extensions can remain attached to natural hair for months, thanks to cylindrical beads coated inside with silicone, and can be washed and curled with the real hair without ruining them. There are feather for everyone, small and short or long and sinuous, in neon colours, for stunning effects, or in warm and more natural tones.
The easy maintaining made me curious and I wondered which kind of feather cannot be ruined by shampoos or heat. The question is, maybe, stupid with an obvious answer: the extensions are true rooster feathers, unfortunately.
The fashion seems to be started by Wendy Nichols, who works in her studio in Soho and was inspired by Native Americans’ style. The extensions used by Wendy Nichols come from a small farm where animals are breeded in an ethical manner, without abuses.
These feather extensions, however, are everywhere and are widely sold on the web, in specialized sites, on Ebay and even in my beloved Etsy. If feathers for hairstyling are everywhere, they come from all over the globe, so you’ll never know how they were acquired.
I’m not shocked so much by the use of feathers, as many ancient and modern peoples have used and still use feathers to adorn themself and as it seems that, as the study of Marco Peresani from the University of Ferrara shows*, Neanderthals used feathers as ornaments. What I can’t stand is the exploitation and cruelty of a trade for a fleeting trend. If you share my thoughts, but you’re thrilled by the desire to wear a light feather in your hair, you’ll be happy to know that there are non natural feather extension.
 

They are similar to the real ones, but they are made of PET, they can be applied in the same way and you can wash and make it wavy like real feathers. This is an easy and economical way for girls who want to keep up the new trend without offending our feathered friends!
What do you think about the feather hair extensions? Do you share my opinion or do you follow the trends blindly?

Valens

*http://archaeologynewsnetwork.blogspot.com/2011/02/did-neanderthals-use-feathers-for.html

image sources (in order of appearence):
http://www.strayhair.com/accessories/complete-guide-to-feather-hair-extensions/http://www.miraclesinthecity.com/blog/2011/06/22/feather-hair-extensions/http://accidentallyindie.wordpress.com/2011/04/25/to-hair-feather-or-not-to-hair-feather/http://www.glamour.com/beauty/blogs/girls-in-the-beauty-department/2011/06/feather-hair-extensions-tk.html
5-6 ?
http://www.bornprettystore.com/fashion-wigs-c-189_192.html

Trend: Feather hair extension (si o no?)ultima modifica: 2011-08-20T00:14:00+00:00da valens871
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Chiome fluenti, Curiosità, Moda e accessori, Sì o no?, Ultime tendenze e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *